Fondazione dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Catania

Prima operazione al mondo con l’utilizzo di un visore di realtà aumentata

21 febbraio 2020
Anteprima-NEWS-OMCEO-800x533.jpg

Al Policlinico Sant’Orsola di Bologna è stata eseguita con successo la prima operazione al mondo con l’ausilio di un visore di realtà aumentata.
Il visore indossato durante l’operazione, prende il nome di “Vostars” (Video-optical see-through augmented reality systemed) ed è stato sviluppato durante un progetto europeo coordinato dall’Università di Pisa. L’obiettivo è quello di evitare che il chirurgo distolga lo sguardo dal paziente per osservare gli schermi informativi.

In questo modo, il mondo medico trae vantaggio dalla tecnologia, riducendo le distrazioni e il tempo impiegato durante le operazioni. Tutte le informazioni che riguardano il paziente sono aggiornate in tempo reale, grazie al visore, per tutta la durata dell’intervento. Grazie a questi speciali “occhiali” è possibile sovrapporre a elementi reali, anche immagini virtuali che aiutano il chirurgo durante l’operazione.

Il primo utilizzo al mondo è stato eseguito per un intervento di maxillo-facciale, che, nel dettaglio, prevedeva il riposizionamento della mascella e della mandibola del paziente.

Vincenzo Ferrari, ingegnere biomedico al Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione di Pisa, ha dichiarato a repubblica.it: “Finora la realtà aumentata non è stata sfruttata appieno in sala operatoria. I visori in commercio rendono disponibili direttamente nel campo visivo alcuni contenuti digitali, come l’immagine tridimensionale dell’organo da operare. Queste immagini virtuali, ottenute dagli scanner radiologici (ad esempio tac e risonanza magnetica) vengono visualizzate dal medico prima dell’operazione per aiutarlo nella preparazione dell’intervento. Non era mai accaduto, però, che un visore fosse usato per guidare il vero e proprio atto chirurgico, a causa della difficoltà per il nostro occhio nel mettere a fuoco gli oggetti reali e virtuali contemporaneamente. […] Grazie a una videocamera il visore combina le immagini di fronte al chirurgo con le immagini radiologiche del paziente e fa in modo che le due restino perfettamente coerenti e a fuoco. Inoltre, il visore può diventare trasparente permettendo al chirurgo di scegliere quando passare dalla vista mediata dalla videocamera a quella naturale”.

Un altro passo in avanti per la medicina, che grazie all’aiuto della tecnologia, vede ridotto il margine di rischio delle operazioni, semplificando allo stesso tempo il lavoro dei chirurghi.


La Fondazione dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Catania nasce nel Maggio 2015 con lo scopo di fornire alla propria categoria di riferimento una serie di servizi a supporto dell’attività professionale.


    

Contatti

Segreteria amministrativa

0957121380
3474037119
da Lun a Ven 9.00-13.00
Mart/Giov 9.00-16.00


Email

fondazione@ordinemedct.it
fondazioneodmct@pec.it
ufficiostampa@fondazioneodmcatania.it



Coordinatore Didattico

+39 329 4838311

Copyright© 2020 Fondazione OMCeO Catania. Tutti i diritti riservati.

In ossequio alle prescrizioni normative entrate in vigore, nell'ottica di contenere al massimo le occasioni di possibile contagio del virus Covid-19, comunichiamo che la Fondazione OMCeO di Catania rimarrà chiusa al pubblico sino a data da destinarsi. Gli uffici assicureranno la continuità dei servizi attraverso comunicazioni telefoniche e a mezzo pec/email. La Segreteria - Fondazione OMCeO di Catania

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi