Fondazione dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Catania

Mal di schiena: ecco alcuni consigli per prevenire i dolori

24 giugno 2020
BLOG-OMCEO-800x533-2-1.jpg

Uno degli effetti di questo lockdown è stato senza dubbio il peggioramento delle condizioni fisiche di molti di noi.

I dati della ricerca svolta da Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione di Federchimica) rivelano che i dolori posturali affliggono il 73% degli italiani e, tra questi, al primo posto si trova il mal di schiena (49%).

L’età avanzata, la sedentarietà e, soprattutto, l’errata postura sono le principali cause del peggioramento delle condizioni fisiche durante questi mesi.

Gli intervistati, infatti, hanno dichiarato di aver sofferto maggiormente proprio in questo periodo, a causa della lunga permanenza tra le mura domestiche.

Dall’indagine emerge anche il diverso carico di lavoro domestico svolto da uomini e donne.

Quest’ultime, in particolare, hanno attribuito ai lavori di casa la causa del proprio mal di schiena (28,3%).

“Non c’è stata redistribuzione del carico di lavoro tra uomo e donna, neppure quando entrambi erano in casa”, ha confermato Giovanna Hotellier di Human Highway, l’agenzia a capo dell’indagine.

Il 40% degli intervistati, che già soffriva di alcuni dolori, ha riportato un peggioramento del mal di schiena; il 47,7% ha ammesso di aver sofferto come di consueto e il 12,7% meno del solito.

Inoltre, durante l’isolamento, i più avvezzi alla gestione dei propri disturbi posturali (45%), hanno cercato autonomamente di risolverli o – comunque – attenuarli.

“La sintomatologia dovuta a vizi posturali e non a delle vere e proprie patologie può essere gestita efficacemente con le automedicazioni”, ha confermato il Dott. Roberto Pozzoni, il quale ha anche dispensato alcuni consigli utili.

“La parola chiave è gradualità nel tornare all’attività di prima e anche nell’iniziarne una nuova. Secondo, prestare sempre attenzione alla correttezza dei movimenti, per evitare infortuni, e usare uno specchio quando non fosse possibile rivolgersi a un istruttore. Terzo, ha concluso il Responsabile dell’Unità Operativa di Traumatologia dello Sport e Chirurgia Artroscopica (C.T.S.) dell’IIstituto Ortopedico Galeazzi, potenziare la muscolatura del Core, composta dai muscoli della colonna lombare e dai muscoli della parete addominale. Questi muscoli, oltre a garantire buona postura, proteggono ultimo tratto della colonna, quello lombare, che maggiormente sopporta il carico del peso corporeo”.

Quando si lavora al pc, ad esempio, è consigliato poggiare entrambi i piedi a terra, con la schiena che sfiora lo schienale. Quando, invece, siamo in piedi, si raccomanda di spostare il peso su una gamba e poi sull’altra, non rimanendo quindi a lungo nella stessa posizione.

Il Dott. Pozzoni, infine, ha lanciato un appello ai cittadini e ai medici di base: “Non è corretto eccedere con gli esami strumentali, bisogna iniziare con l’indagare il mal di schiena con una visita. Non bisogna partire con la risonanza magnetica. L’esame clinico resta fondamentale per capire la strada giusta da percorrere. Molti si rivolgono al fisioterapista o all’osteopata, ma queste figure devono limitarsi ad adottare protocolli stabili dal medico dopo aver visitato paziente”.
(La Stampa)


La Fondazione dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Catania nasce nel Maggio 2015 con lo scopo di fornire alla propria categoria di riferimento una serie di servizi a supporto dell’attività professionale.


    

Contatti

Segreteria amministrativa

0957121380
3474037119
da Lun a Ven 9.00-13.00
Mart/Giov 9.00-16.00


Email

fondazione@ordinemedct.it
fondazioneodmct@pec.it
ufficiostampa@fondazioneodmcatania.it



Coordinatore Didattico

+39 329 4838311

Copyright© 2020 Fondazione OMCeO Catania. Tutti i diritti riservati.

In ossequio alle prescrizioni normative entrate in vigore, nell'ottica di contenere al massimo le occasioni di possibile contagio del virus Covid-19, comunichiamo che la segreteria della Fondazione OMCeO di Catania è aperta al pubblico solo su appuntamento (0957121380 - 0954035513 - 3474037119).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi